CALDAIE A BIOMASSA
Caldaie che utilizzano il combustibile "naturale"

Le caldaie a biomassa sfruttano la forza conveniente ed economica proveniente da combustibili naturali, quali legna, pellet di legna, cippato riducendo in modo drastico i costi del riscaldamento.
Il funzionamento sfrutta la tecnologia della fiamma inversa e l'utilizzo della sonda Lambda.

La "tecnologia a fiamma inversa" consiste nel bruciamento verso il basso ottimizzando la totale combustione del prodotto legnoso, riducendo lo scarto degli incombusti.

Il letto di brace (1) viene mantenuto compatto.
Il "metano" viene estratto nella griglia (2) dal combustibile presente (processo di gassificazione della legna).
Il "metano" (3) viene  aspirato dalla griglia (4) con il ventilatore a tiraggio indotto e portato nella camera di combustione (5) dotata di lastre in argilla refrattaria.
Le punte (6) delle fiamme raggiungono fino a 1200 C°.
Anche il resto (7) delle parti combustibili presenti nella cenere vengono bruciate.

 
La sonda Lambda invece rileva i valori che permettono una regolazione controllata dei giri del ventilatore, il quale aspira l'aria di combustione: regolazione della potenza e della combustione.

 Vuoi conoscere SolarFocus?

Guarda il pdf »
Guarda il video di presentazione